UN PRIMO BILANCIO DI GOVERNO….

Il governo Berlusconi è partito col botto, ma, soprattutto, mantenendo gli impegni assunti in campagna elettorale: a) primo consiglio dei ministri operativo a Napoli; b) abolizione dell’ICI, detassazione degli straordinari e intervento sui mutui come primi provvedimenti contro il carovita; c) forte intervento contro la criminalità e contro l’immigrazione clandestina, per ridare sicurezza alle nostre città; d) nuovo piano per l’emergenza rifiuti in Campania, con misure nuove e incisive. Questa è la “moralità del fare”, cui spesso fa riferimento il nostro presidente: fare quello che si dice, mantenere gli impegni assunti con i cittadini.

Sul nostro sito, www.ilpopolodellaliberta.it, puoi dire la tua su questi primi provvedimenti in Spazio Azzurro e votare quale dei tre interventi contro il carovita preferisci. Si tratta senza dubbio di un ottimo inizio, superiore a quanto fatto nel 1994 e nel 2001, fr utto dell’esperienza maturata in tutti questi anni e della conoscenza dei problemi e del funzionamento della macchina dello Stato. Se il buon giorno si vede dal mattino, questo primo consiglio dei ministri è stato sicuramente un “buon giorno”. Si deve continuare così ma per portare a buon fine quanto cominciato serve il sostegno costante della nostra gente e una costante attività di buona comunicazione.
Ci lavoreremo, insieme…
Grazie per l’attenzione. Buona fine settimana,

on. Antonio Palmieri

Resp. comunicazione PDL

UN PRIMO BILANCIO DI GOVERNO….ultima modifica: 2008-05-24T14:00:00+02:00da alanfree1
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “UN PRIMO BILANCIO DI GOVERNO….

  1. mi consenta onorevole di non essere d’accordo su niente da Lei esposto:
    a) quella di Napoli è stata un’inutile e costosa passerella mediatica che ha dimostratto quanto sia lontano la politica dal popolo
    b) l’abolizione dell’ICI se pur popolare non è affatto garanzia di un effettivo risparmio, andrà inquadrata meglio in un più largo contesto
    c) la detassazione degli straordinari è addirittura deleterio sul piano dell’equità, delle relazione sindacali e ultimo ma non ultimo, della sicurezza, gravarlo sulla fiscalità generale a fronte di poche decine di euro in tasca ai lavoratori sembra anch’essa più un’operazione mediatica che altro. Oltretutto la Francia è li a dimostrarci che i risultati sono modestissimi
    d) la militarizzazione del territorio non è mai indice di maggior legalità e democrazia, anzi.
    La introduzione del reato di immigrazione clandestina riporta l’Italia indietro di molti anni, colpisce indiscriminatamente tutti e non danneggia per niente chi ha intenzione di venire in Italia a delinquere. Le perplessità della Comunità Europea dovrebbero far riflettere.
    A meno che, dopo la costruzione di un nemico interno, non abbiate bisogno di un nemico esterno, per supportare la vostra politica fondata sulle diseguaglianze e sulle bugie.
    Con rispetto il vostro “nuovo ” odora di qualcosa di vecchio, molto vecchio.
    Firmato un metalmeccanico iscritto alla FIOM, che non ha votato Lega e non lo farà mai

  2. Ancora una volta la presa di potere delle destre ha risvegliato un clima di odio e intolleranza: voi, alleati a livello nazionale di un partito razzista come la lega, e a livello locale spesso alleati con partiti dichiaratamente neo-fascisti (si vedano le croci celtiche, simbolo di una armata SS francese durante la guerra mondiale), avete ridato forza a tutti quegli insofferenti e violenti personaggi che amano bruciare campi rom o pestare immigrati o personaggi di sinistra. Vergogna: la vostra campagna mediatica vuole muovere i poveri italiani a combattere altri poveri non italiani, in una lotta che indebolisce la società dall’interno, tutto per la mania di potere di un pluricondannato come Berlusconi.

  3. il buon giorno??? un ottimo inizio??? Ma stiamo parlando dello stesso governo? il taglio dell’ICI, oltre che essere una mera iniziativa demagogica che soprattutto favorisce, tanto per cambiare, i grandi proprietari immobiliari, costituisce un modo per arrivare a ulteriori vessazioni nei confronti del ceto medio-basso!

    L’Assessore ai trasporti della Regione Piemonte Borioli ieri, durante un incontro svoltosi a Settimo Torinese sul sistema dei trasporti locali, ha dichiarato che , per finanziare il taglio dell’ICI, il governo ha usato fondi stanziati all’acquisto di treni indispensabili per i servizi in Piemonte. Questo taglio mette la Regione in estrema difficoltà, visto che aveva già definito la sua quota di competenza per questi treni, per i quali ora viene a mancare la copertura da parte dello stato. L’Assessore ha affermato che la situazione è estremamente delicata. Entro il 2012 le opere del passante ferroviario saranno terminate, ma se non si trovano fondi per l’acquisto dei treni, saranno sottoutilizzate (da http://cronachemarziane.myblog.it/ ).

    Le misure nei confronti degli immigrati, sebbene inserite in un contesto di necessaria stretta sul rigore, crea problemi piuttosto che risolverli. Un esempio? Il passaggio della permanenza nei CPT da due a 18 mesi: dov’è la copertura finanziaria? Cosa risolve dal momento che il problema principale è quello dell’impossibilità di risalire alla provenienza del soggetto e quindi del seguente rimpatrio? Dove sono le strutture per un inasprimento del genere?
    L’immigrazione diventa reato? Benissimo! Ma dove sono le carceri per applicare la pena? Cavolo, si è fatto un indulto proprio per questo problema!!!

    “Misure nuove e incisive per il problema rifiuti in Campania”? Addirittura? La costrizione coercitiva di una situazione è il massimo che si è riuscito a tirar fuori? L’uso dell’esercito? Bè, perdonatemi ma la passerella fatta col primo consiglio dei ministri a napoli (con la parallela facciata di ripulire solo il centro per l’occasione) poteva anche produrre qualcosa di meglio. Ovviamente i campani (e io sono uno di loro, anche se per lavoro vivo fuori da quattro anni) devono accettare la presenza di discariche, da qualche parte bisognerà purmettere l’immondizia, ma hanno tutto il diritto di protestare nel momento in cui si vuole imporre la creazione di tali siti su suoli dove è stato sversato ogni genere di schifezza che ha inquinato suoli e falde acquifere. Volete creare una discarica? Benissimo, ma prima bonificate il terreno! E’ tutto qui quello che vi si chiede. E a tal proposito ne approfitto per ricordare ai signori leghisti l’inchiesta aperta proprio in questi giorni relativa ai rifiuti tossici che dal nord italia sono stati dirottati nella zona di Napoli. Questo perchè regioni come il Veneto “non possono accettare la spazzatura della Campania”.

    Per concludere questo disordinato commento (l’istinto ha preso il sopravvento di fronte a questo assurdo compiacimento dell’operato del governo), mi permetto di chiedere: e il bollo auto? E la cordata italiana che doveva uscir fuori appena concluse le elezioni? (come la mettete ora con quei dipendenti Alitalia che vivono con la spada di damocle del fallimento sospesa sul collo?) E i 300 milioni di euro che sono stati indebitamente erogati alla compagnia prima come prestito ponte e poi come fondo perduto donato alla società, sottratti dalle tasse pagate dai cittadini? E la pretesa di calpestare la volontà espressa con referendum dalla popolazione riguardo all’utilizzo del nucleare?

    Per piacere, smettiamola di prenderci in giro. Se questo governo ha intenzione di lavorare davvero, ok, gli si lasci lo spazio per farlo anche se i segnali iniziali sono tutt’altro che incoraggianti. Ma per lo meno si abbia la dignità di non sbandierare fantomatici successi!

I commenti sono chiusi.