IL ’68 E’ FINITO!! E INFATTI LA SINISTRA HA PERSO!!!

Volete sapere perche la sinistra ha straperso le elezioni?? bhe, penso che ormai tutti l’abbiano capito incluso i perdenti. Semplicemente perchè si sono riempiti la bocca di parole tipo: povertà, salari bassi, difesa del debole, pensioni più dignitose, precari, lavoro….insomma tutte parole tipiche di sinistra. Tuttavia con gli ultimi due anni di governo Prodi e sopratutto dopo il risultato delle elezioni si può ormai dire che l’equazione destra = padroni, sinostra = poveri è obsoleta e sorpassata e se permanevano in alcuni delle incertezze, le elezioni hanno fatto luce. Le periferie delle città del sud, gli operai delle città del nord hanno virato a destra, facendo raggiungere risultati indiscutibili alla coalizione guidata da Berlusconi. La sinistra è parsa distante dalla gente, dal popolo. Una sinistra troppo impegnata a risolvere le proprie beghe all’interno del Palazzo, troppo impegnata a distribuire potere al suo interno ( vedi Roma) e soprattutto troppo impegnata ad occuparsi degli affari di Berlusconi, piuttosto che di quelli della gente. E la gente l’ha capito. Cosa dice la sinistra ad una madre che si vede portare via il figlio, nel cortile di casa sua, da una zingara? Cosa dice la sinistra ad una donna che viene stuprata nella stazione della sua città da uno che non è nemmeno autorizzato a vivere in Italia? La sinistra risponde rispolverando le ideologie e cioè che la colpa non è della zingara o del clandestino, ma della società che non è capace di accoglierli, di assisterli, di sfamarli e quindi con una pacca sulle spalle e un discorsino educativo si risolve il problema. Troppo facile!! Cosa dice la sinistra ai pendolari che si lamentano del  perche nel 2008 per fare Torino-Milano o Milano -Roma ci vuole un’eternità? La sinistra risponde che l’alta velocità non è importante ma che è meglio restaurare i treni stile ’15- ’18 in servizio dalla notte dei tempi! troppo comodo! E cosa dice la sinistra alle migliaia di cittadini che vedono le insegnanti dei loro figli che, anzichè parlare di Dante, parlano del loro prosperoso seno, improvvisando spogliarelli in classe? O a coloro che vanno in un ufficio pubblico, sapendo quando entrano, ma non sapendo quando escono, causa la totale incapacità della maggior parte dei dipendenti pubblici nel soddisfare anche le più basilari istanze del cittadino? La sinistra risponde che il merito è una cosa che è andata a farsi benedire insieme al ’68 e che chi se ne frega chi lavora bene, chi lavora male, chi si impegna, chi no, chi raggiunge determinati obiettivi, chi no….l’importante è che ognuno abbia il proprio stipendo e soprattutto il lavoro a tempo fisso per tutta la vita e che vada in pensione a 50 anni bello sereno. Troppo facile. E cosa dice la sinistra a tutti coloro che si vedono aumentare ogni 3 mesi le bollette energetiche?? bhe, si dice loro che noi oltre al normale prezzo alto causato da fattori esterni, dobbiamo comprare l’energia dalla vicina Francia o Svizzera ad un prezzo ancora più alto perchè le centrali nucleari sono pericolose, causano gravi problemi alla salute e che potrebbero scoppiare da un momento all’altro. Peccato che l’Italia è circondata da centrali nucleari. Troppo facile! Il cittadini l’hanno capito e hanno cacciato la parte più riottosa della sinistra fuori dal parlamento e all’altra parte è stata inflitta una grande lezione di vita, facendo loro capire che le è finito il ’68 e dopo 40 anni c’è bisogno di guradare avanti, c’è bisogno di modernità, di tecnologia. il mondo cambia e per non essere tagliati fuori bisogna ritrovare le parole smarrite e cioè meritocrazia, ambizione, orgoglio personale, volontà. E’ finito il tempo del lavoro a tempo indeterminato, dello stipendo che aumenta a tutti, chi lavora e chi non, della mancanza di controllo, di autorità, di ordine, di regole. E sopratutto è arrivato il tempo nel quale chi sbaglia paga, viene punito. Le pacche sulle spalle appartengono al passato. Tutto questo la maggiornaza dei cittadini l’ha capito. Spero che ora lo capisca anche la sinistra, quella poca che è rimasta. Veltroni ha dato dei buoni segnali, ma non può essere l’unico. Ce la farà Veltroni a svecchiare questi falsi riformatori? mha…vedremo!!!

Alan

IL ’68 E’ FINITO!! E INFATTI LA SINISTRA HA PERSO!!!ultima modifica: 2008-05-23T17:35:00+02:00da alanfree1
Reposta per primo quest’articolo